Alternativa Libertaria_FdCA

3vecchi

1. I teorici
1.1. Bakunin (ovverosia della fonte)
1.2. Fabbri (ovverosia della maturità)
1.3. Berneri (ovverosia dell’innovazione)

2. I fatti
2.1. Comune di Parigi (1871; l’improvvisazione)
2.2. Ucraina (1917-1921; l’idea)
2.3. Spagna (1936-1939; il progetto)

3. Perché comunisti: cosa ci accomuna alla sinistra
3.1. Metodo (materialismo storico)
3.2. Le classi (gli attori)
3.3. Lotta di classe (antagonismi)
3.4. La società di liberi ed eguali (comunismo)

4. Perché anarchici: cosa ci divide dalla sinistra
4.1. Le lotte nello Stato borghese
4.2. La lotta politica e la lotta sociale
4.3. Il ruolo dell’avanguardia
4.4. Lo Stato
4.4.1. Il problema della classe dominante
4.4.2. La difesa della rivoluzione
4.4.3. La gestione dell’economia
4.4.4. L’estinzione dello Stato
4.4.5. La dittatura e la burocrazia

5. Perché comunisti anarchici: cosa ci distingue dagli anarchici
5.1. L’organizzazione
5.2. Il dualismo organizzativo
5.2.1. L’organizzazione di massa non è una fotocopia
5.2.2. L’organizzazione politica non fa solo propaganda
5.3. Lo Stato e la collettività
5.4. I mezzi
5.5. La testimonianza
5.6. Il programma
5.6.1. Analisi di fase
5.6.2. Il gradualismo
5.6.3. Le alleanze

6. Appendici
6.1. Appendice 1: Materialismo storico e materialismo dialettico
6.2. Appendice 2: Comunismo anarchico e comunismo libertario
6.2.1. Materialismo storico come strumento di analisi della realtà
6.2.2. Dualismo organizzativo
6.2.3. Comunismo anarchico e comunismo libertario oggi

7. Per saperne di più

 

La versione cartacea di Comunisti Anarchici: una questione di classe è ormai esaurita.  Tuttavia si può scaricarla in formato pdf qui.

Per altri titoli di questa serie, vai alla pagina I Quaderni di Alternativa Libertaria.