Alternativa Libertaria_FdCA

Noi comunisti anarchici/libertari nella lotta di classe, nell’Europa del capitale

anarkismoDove siamo?

La fase che stiamo vivendo è senza dubbio di crisi sistemica e di trasformazione strategica. Il capitale in crisi è alla ricerca di un nuovo modello di regolazione nel quale si inserisce una crisi determinante della sinistra.

Il social-liberalismo è parte attiva dello Stato e della gestione europea del capitale. Si è convertito in strumento di dominio e di sfruttamento. Un altro settore della sinistra rivendica un’ambizione riformista che si appoggia su strategie stataliste senza però riuscire a costruire una proposta alternativa sociale ed emancipatrice. Cè anche un ampio settore che lotta e che anima le resistenze dal basso e che non accetta le limitazioni legate alle politiche istituzionali.

Mentre il processo di liquidazione di un modello fordista ci riporta a forme di sfruttamento sul lavoro che evocano gli inizi del ‘900, il proletariato classico si trasforma e si allarga, si configurano nuove forme di sfruttamento con lavoro autonomo e nuove strutture di lavoro salariato dentro una spinta alla precarizzazione di tutte le condizioni della vita.

Siamo di fronte a nuove contraddizioni, con relativa possibilità che esplodano, come la Brexit o la crescita dell’estrema destra verso la conquista del potere statale nella Unione Europea. Il blocco geostrategico europeo è in bilico, con forti lacerazioni interne, tra il costituirsi nel futuro prossimo come un polo imperialista coerente o subire la subalternità di fronte agli altri centri di potere del mondo.

A tutto questo si aggiunge la mancanza di un movimento sociale in grado di ostacolare l’offensiva del blocco dominante, di avanzare verso nuove conquiste e di organizzare in maniera solida l’insieme dei gruppi sociali dominati.

Questo a fronte di una estrema destra sempre piu aggressiva e un’offensiva della borghesia contro tutti i diritti e le conquiste sociali accumulati duramente con le lotte degli ultimi 150 anni.

Dove vogliamo andare e cosa dobbiamo fare

Se la fase in corso e quella che verrà presentano una situazione dura e difficile, e tali saranno le condizioni da affrontare nel nostro intervento, in ogni caso non ci spaventiamo e non ci tiriamo indietro.

La fine del capitalismo e l’autogestione della società sono una necessità che non possono e non devono aspettare, anche se costituiscono obbiettivi storici. Sono parte fondante e integrante delle nostre pratiche in seno all’organizzazione degli e delle sfruttati/e. È nelle lotte di oggi che prepariamo e impariamo i valori del mondo che vogliamo costruire.

Non crediamo a scorciatoie e il nostro compito quotidiano è quello di costruire, mattone dopo mattone, passo dopo passo, lotte e conflitti nei nostri quartieri e nei posti di lavoro. Accumulare forze per poter raggiungere e mobilitare tutta quella parte di società che è resistenza e dissidenza, che rifiuta le compatibilità col capitalismo e afferma l’unica alternativa possibile: l’organizzazione dal basso e la distruzione di ogni tipo di sfruttamento e dominazione. La nostra politica è di emancipazione, di azione di base, di costruzione di potere popolare.

Abbiamo visto che l’Europa, malgrado le contraddizioni ed i conflitti interni, non è solo un’unione di Stati in uno spazio comune, ma un sistema di potere transnazionale che possiede una capacità d’intervento strategico proprio per garantire gli interessi fondamentali del blocco dominante.

Crediamo e lavoriamo quindi, anche noi per riuscire a costruire una cultura e una strategia comune alle nostre organizzazioni, rafforzando le lotte sociali e radicando al loro interno l’anarchismo organizzato di classe e di emancipazione, costituendo nello spazio comune una rete internazionale capace di dare le risposte necessarie ai processi che ci colpiscono. Individuando le potenzialità di lotta, vogliamo generare alternativa e rapporti di forza a noi favorevoli.

Siamo decisi a portare sempre e ovunque sia necessario il nostro contributo al movimento di lotta sociale in Europa e in tutto il mondo.

Avanzare, lottare, costruire potere popolare!
Portiamo un mondo nuovo nei nostri cuori.

Alternativa Libertaria/FdCA – Italia
Alternative Libertaire – Francia>
Coordination des Groupes Anarchistes – Francia
Libertarian Socialist Federation – Galles/Inghilterra
Organization Socialiste Libertaire – Svizzera
Workers Solidarity Movement – Irlanda

Documento finale dell’incontro internazionale della rete europea di Anarkismo tenuto a Genova il 18-19 novembre 2017

Altro su https://www.anarkismo.net/article/30713

 

 

 

Tags
Ultimo aggiornamento 14/07/2018
Perché non destinare il tuo
5x1000 a Solidarietà Libertaria?
Per farlo, basta indicare nell'apposita riga del 730 o del modello UNICO il codice fiscale dell'associazione:
90015930416
Il ricavato sarà usato per sostenere progetti di editoria e solidarietà libertaria, anche internazionali, e per le attività dell' Archivio Franco Salomone
passa al sito web storico

Ultimi articoli

  • APPELLO DI SOLIDARIETA’ CON LE LAVORATRICI ED I LAVORATORI DELLA MEDTRONIC INVATEC DI RONCADELLE

    La Medtronic Invatec di Roncadelle,  multinazionale del settore biomedicale, ha da poco annunciato la chiusura dello stabilimento entro il 2020, lo spostamento della produzione in Messico, il trasferimento del settore ricerca

  • Il foglio telematico di Alternativa Libertaria

    In questo numero potete trovare: – Agricoltura, mutualismo e autogestione – Jerusalem Antifa – Vecchie e nuove volpi PER SCARICARLO Correlati

  • Onda Pride 2018

    Per la difesa dei diritti, della laicità e dei principi di una libera convivenza civile, contro ogni discriminazione fascista, razzista, sessista. Trova e partecipa al tuo Pride più vicino… www.ondapride.it

  • Vecchie e nuove volpi

    Approvare la riforma per introdurre il sistema proporzionale poco prima del circo elettorale è stata indubbiamente una mossa da vecchie volpi che sapevano di perdere le elezioni. La trappola è

  • #Palestina Israele, report dalla lotta popolare e antifascista maggio 2018

    Jerusalem Antifa 13 maggio 2018 Attivisti antifascisti da Gerusalemme hanno compiuto un’azione contro l’annuale iniziativa nazionalista della “Parata della Bandiera”, nella quale migliaia di persone vengono a marciare e ad

  • Solidarietà a Ri-Make!

    Ancora uno sgombero, ancora uno spazio di socialità, aggregazione e mutualismo che viene sottratto alla collettività per tornare nelle mani di speculatori e palazzinari senza scrupoli. Questa mattina, mercoledì 30

  • Ciao Monia,

    Ciao Monia, femminista, filosofa, militante comunista anarchica, compagna e amica. Hai seminato libertà e coltivato solidarietà e giustizia, sempre attenta ai diritti dei più deboli e impegnata a costruire reti

  • PESCO E LA MILITARIZZAZIONE DELL’UNIONE EUROPEA

    L’idea che l’UE sia un’entità non democratica non è ormai una novità, ciononostante l’ultima mossa autoritaria non dovrebbe essere sottovalutata, poiché le conseguenze negative si faranno sentire sia in Europa

  • Il vero costo del lavoro

    Negli ultimi 10 anni sono morti sul lavoro 13.100 lavoratori, nel 2017 1.115, nei primi 3 mesi del 2018 154. Sempre nel 2017 oltre il 30% dei 635.000 infortuni sul

  • Il nostro maggio

    “Questo mondo dove i potenti schiacciano i lavoratori e ci dicono che questo è l’ordine giusto delle cose crollerà, e nascerà una società di libertà in cui ognuno coopererà volontariamente



 

Newsletter

Forum