Alternativa Libertaria_FdCA

Bil’in, #Palestina Israele , marzo 2018

B'lin anarchici contro il Muro13esimo anniversario della lotta contro l’occupazione, contro il Muro celebrato a Bil’in  venerdì 2 marzo 2018. 25 israeliani di Anarchici contro il Muro, molti attivisti internazionali dal West Bank occupato (incluso dai villaggi Nebi Saleh e Ni’ilin) si sono uniti agli attivisti del villaggio nella 675esima manifestazione settimanale non-violenta.
Circa 300 partecipanti hanno marciato dal centro del villaggio fino al cancello del muro di separazione con una macchina del sound e un grande 13 gigante in testa.
Al cancello c’è stato un confronto con i soldati occupanti che hanno addirittura provato in vano a disperderci usando gas lacrimogeno e trattenendo simbolicamente due partecipanti.
Dato che avevamo vento a favore non ci sono riusciti e il confronto si è prolungato per circa un’ora prima che tornassimo al villaggio.
Un giornalista e cinque partecipanti sono stati feriti, e un attivista internazionale è stato arrestato.

b'iln 3marzo2018

venerdì 9-3-18, 677esima manifestazione settimanale non-violenta. Lotta contro l’occupazione, il muro / recinzione di separazione e i coloni. 4 israeliani dell’iniziativa Anarchici contro il Muro, 5 internazionali e una troupe televisiva dal Vietnam si sono uniti agli attivisti del villaggio.
Abbiamo marciato cantando fino al cancello del muro, invocando anche la liberazione di Munther Amira, Ahed Tamimi. Ci siamo concentrati al cancello per un po’ ma dato che non c’erano soldati da affrontare, abbiamo marciato lungo il muro fino al punto vicino all’insediamento e lì abbiamo affrontato con i giovani coloni e 4 soldati che sono arrivati per “proteggerli”. Dopo siamo tornati al villaggio – stanchi ma soddisfatti.

b'lin 16 marzo 2018Bil’in, venerdì 16-3-18, 678esima manifestazione settimanale non violenta – la lotta contro l’occupazione, contro il muro / recinzione di separazione e contro i coloni. 3 israeliani di Anarchici contro il Muro, e 5 attivisti internazionali si sono uniti agli attivisti del villaggio.
Abbiamo marciato cantando fino al cancello del muro – invocando anche la liberazione di Munther Amira e di Ahed Tamimi. Ci siamo concentrati al cancello per un po’, poi abbiamo marciato lungo il muro fino al punto vicino all’insediamento e lì ci siamo rivolti ai coloni delle abitazioni più vicine al muro.
Dopo un po’ sono arrivati 4 soldati che ci hanno osservato per alcuni minuti prima di tornare al loro container [una baracca o un posto di osservazione, ndR] vicino al cancello.
Dopo siamo tornati al villaggio.

b'lin23marzo2018Bil’in, venerdì 23-3-18, 679esima manifestazione settimanale non-violenta contro l’occupazione, il muro / recinzione di separazione e i coloni. 9 israeliani di Anarchici contro il Muro e 1 attivista internazionale si sono uniti agli attivisti del villaggio.
Abbiamo marciato cantando lungo il muro di separazione fino al cancello – invocando anche la liberazione di Ahed Tamimi. Ci siamo fermati al cancello per un po’, chiedendo ai soldati di uscire per poterli affrontare… ma solo quando stavamo tornando al villaggio un soldato è apparso sulla torretta di guardia in alto sul muro.

Related Articles

Ultimo aggiornamento 26/12/2018
Perché non destinare il tuo
5x1000 a Solidarietà Libertaria?
Per farlo, basta indicare nell'apposita riga del 730 o del modello UNICO il codice fiscale dell'associazione:
90015930416
Il ricavato sarà usato per sostenere progetti di editoria e solidarietà libertaria, anche internazionali, e per le attività dell' Archivio Franco Salomone
passa al sito web storico

Ultimi articoli

  • Decreto INsicurezza, i sindaci, la folla, i migranti in mare.

    Senza nessuna falsa illusione, ma profondamente attaccati con realismo alla fase attuale che vede crescere sempre più la deriva fascista e razzista, non possiamo che guardare con attenzione la presa

  • A-infos: la torcia accesa per il 24 ° anno

    Tutto è nato nel nel 1994, quando Class War organizzò un raduno anarchico internazionale a Londra dal titolo  “10 days the look the world”. Un posto che ha riunito un

  • Sicurezza si, ma per chi?

    Il primo problema del decreto sicurezza è proprio il nome, che rispecchia in sé tutti i suoi contenuti, in perfetta assonanza con le motivazioni di chi lo ha scritto e

  • MACRON DISTRIBUISCE LE BRICIOLE

    Il 10 dicembre, Macron ha parlato nel suo palazzo, davanti alla sua grande scrivania di legno verniciato e dorato. Il suo obiettivo era quello di calmare la rabbia sociale che

  • Sindacalisti, ecologisti, libertari nel movimento dei giubbotti gialli: quattro questioni

    Il giorno del 4 dicembre è stato in Francia il giorno del panico del potere: ha perso terreno, si è contraddetto, ha perso unità. Quali sono le loro opzioni? Un

  • Il nuovo foglio di Alternativa Libertaria

    In questo numero parliamo di –Prima le donne e  i bambini – note sul decreto Pillon -1918-2018 Guerre di oggi guerre di ieri PER SCARICARLO PER RICHIEDERLO Correlati

  • Note sul corrente stato della lotta di classe in Brasile

    L’attuale scenario politico brasiliano richiede molta lucidità e distacco per gi attivisti/e sociali e la loro analisi della realtà. Noi, il Coordinamento Anarchico Brasiliano (CAB), cerchiamo modestamente di dare il

  • Prima le donne e i bambini

    L’offensiva ideologica del Governo rende manifesta la volontà di riportare il paese indietro di decenni, è esplicita la modalità che attacca ogni conquista ottenuta con rabbia e fatica, talvolta con

  • 1918-2018 Guerre di oggi guerre di ieri

     Gorizia 3 novembre ore 15 manifestazione antimilitarista Ci stiamo avviando verso la chiusura ufficiale delle celebrazioni del centenario della prima guerra mondiale, avviate già dal Governo Renzi nel 2014, che

  • Il foglio telematico di Alternativa Libertaria

    In questo numero potete trovare: -Privatizzazioni e nazionalizzazioni, a quando l’autogestione? -Governo giallo-verde nel paese dei balocchi -Riace e la legge PER SCARICARLO Correlati



 

Newsletter

Forum