Alternativa Libertaria_FdCA

Riace e la legge

appaltiGenova, settembre 2018: il Tribunale del Riesame conferma il sequestro di 48.969.617 euro dai conti correnti della Lega, condannata a risarcire la somma intascata da Bossi e soci, ladri delle erogazioni pubbliche ai partiti.

Soldi illeciti, ottenuti con resoconti irregolari e poi utilizzati anche privatamente da esponenti del partito.

Nessuno è stato messo agli arresti domiciliari né in galera per questo.

Riace, settembre/ottobre 2018: il paese che aveva 1600 abitanti nel 2011, ed era rischio fallimento e chiusura della scuola, ora ha oltre 2300 abitanti, e nuove attività economiche.

Il Sindaco da tempo protesta perché l’attività di accoglienza delle persone con richiesta di asilo o lo status di rifugiati, che arrivano sulla costa, a Riace diversamente dal modello promosso dal governo del PD e da quello Lega-M5s, funziona, ma i fondi di sostegno (fondi europei gestiti dal Sistema di Accoglienza SPRAR) sono bloccati da qualche cavillo. Salvini lo insulta.

Nel 2016 la magistratura di Locri apre un’inchiesta con tanto di intercettazioni, smuovendo mille gendarmi. Dopo oltre due anni, il GIP rigetta tutte le accuse , tranne due.

Il Sindaco però viene messo agli arresti domiciliari.

L’accusa più grave sarebbe (sarebbe!) una concessione di raccolta rifiuti senza appalto. La raccolta rifiuti, per l’appalto del quale deve andare a processo il Sindaco, consiste in un asinello che gira il paese con un carretto.

Altra accusa sarebbe (sarebbe!) che il Sindaco avrebbe dichiarato di voler infrangere la legge aiutando delle persone in difficoltà a rimanere lì al Paese, anche sposandole se necessario. E di avere accettato dichiarazioni di notorietà all’ ufficio anagrafe per il rilascio di carte d’identità. Ovviamente una provocazione, una dichiarazione di disobbedienza civile.

La magistratura applica quindi la Legge alla stessa maniera per tutti? NO.

La magistratura, quella che ha mandato Berlusconi ai servizi sociali ma mai in galera, quella che indaga Salvini a piede libero per il sequestro di persona compiuto con la nave Diciotti, applica la legge diversamente da Locri a Milano?

E soprattutto: se un Sindaco, applicando la disobbedienza civile per non perdere quello che un Paese intero ha costruito, cioè un sistema di integrazione che funziona, non segue alla lettera una legge e compie un Atto formalmente illegale, deve essere messo agli arresti? E dove sono gli arresti per chi ha lucrato col ponte Morandi?

Genova è un feudo differente da Riace?

Quelli che si riempiono la bocca di giustizialismo, sanno che la Legge non è mai stata uguale per tutti, anche se fingono di non sapere.

Per capire il senso della parola “Giustizia” occorre stare dalla parte del più debole.

La Legge per gli amici si interpreta, per i nemici si applica, e per gli amici si scrive, aggiungeremmo. E certo la sinistra italiana non è stata diversa in questo dalla destra ora al governo, sia locale che nazionale.

E la Legge scritta, e soprattutto quella “interpretata” a favore dei potenti, sia nella classicità che nell’attuale sistema capitalista, non basta a difendere i più deboli, e tutti i cittadini, dai soprusi dei più forti.

Se la Legge non è uguale per tutti, la disobbedienza civile è necessaria.

Alternativa Libertaria/fdca 3/10/2018

Related Articles

Ultimo aggiornamento 11/12/2018
Perché non destinare il tuo
5x1000 a Solidarietà Libertaria?
Per farlo, basta indicare nell'apposita riga del 730 o del modello UNICO il codice fiscale dell'associazione:
90015930416
Il ricavato sarà usato per sostenere progetti di editoria e solidarietà libertaria, anche internazionali, e per le attività dell' Archivio Franco Salomone
passa al sito web storico

Ultimi articoli

  • Sicurezza si, ma per chi?

    Il primo problema del decreto sicurezza è proprio il nome, che rispecchia in sé tutti i suoi contenuti, in perfetta assonanza con le motivazioni di chi lo ha scritto e

  • MACRON DISTRIBUISCE LE BRICIOLE

    Il 10 dicembre, Macron ha parlato nel suo palazzo, davanti alla sua grande scrivania di legno verniciato e dorato. Il suo obiettivo era quello di calmare la rabbia sociale che

  • Sindacalisti, ecologisti, libertari nel movimento dei giubbotti gialli: quattro questioni

    Il giorno del 4 dicembre è stato in Francia il giorno del panico del potere: ha perso terreno, si è contraddetto, ha perso unità. Quali sono le loro opzioni? Un

  • Il nuovo foglio di Alternativa Libertaria

    In questo numero parliamo di –Prima le donne e  i bambini – note sul decreto Pillon -1918-2018 Guerre di oggi guerre di ieri PER SCARICARLO PER RICHIEDERLO Correlati

  • Note sul corrente stato della lotta di classe in Brasile

    L’attuale scenario politico brasiliano richiede molta lucidità e distacco per gi attivisti/e sociali e la loro analisi della realtà. Noi, il Coordinamento Anarchico Brasiliano (CAB), cerchiamo modestamente di dare il

  • Prima le donne e i bambini

    L’offensiva ideologica del Governo rende manifesta la volontà di riportare il paese indietro di decenni, è esplicita la modalità che attacca ogni conquista ottenuta con rabbia e fatica, talvolta con

  • 1918-2018 Guerre di oggi guerre di ieri

     Gorizia 3 novembre ore 15 manifestazione antimilitarista Ci stiamo avviando verso la chiusura ufficiale delle celebrazioni del centenario della prima guerra mondiale, avviate già dal Governo Renzi nel 2014, che

  • Il foglio telematico di Alternativa Libertaria

    In questo numero potete trovare: -Privatizzazioni e nazionalizzazioni, a quando l’autogestione? -Governo giallo-verde nel paese dei balocchi -Riace e la legge PER SCARICARLO Correlati

  • Riace e la legge

    Genova, settembre 2018: il Tribunale del Riesame conferma il sequestro di 48.969.617 euro dai conti correnti della Lega, condannata a risarcire la somma intascata da Bossi e soci, ladri delle

  • Governo giallo-verde nel paese dei balocchi

    Il programma economico del cosiddetto governo del cambiamento (reazionario) prosegue in perfetta esecuzione con i due protagonisti al potere, Di Maio e Salvini, che si alternano nel compiere l’agenda: sparare



 

Newsletter

Forum