Alternativa Libertaria_FdCA

IN DIFESA DEI NOSTRI TERRITORI DALLE RAPACI MANI DEI CAPITALISTI E DALLA COMPLICITÀ DELLO STATO

marzo 19
22:10 2019

In difesa dei nostri territori dalle mani rapaci dei capitalisti sovranisti e liberisti, che davanti alla possibilità di spartirsi la torta dei beni collettivi non hanno diversità di comportamenti e di scelte.arco

In difesa della terra da chi (leggi sopra) non si fa scrupoli nel sacrificare intere aree geografiche sull’altare del profitto e, con la scusa dello sviluppo, ne distrugge ecosistemi e ne mette a repentaglio i delicati equilibri geologici, già messi a dura prova da centinaia di anni di sistematica gestione dei territori in funzione del solo guadagno delle oligarchie industriali e finanziarie.

In questa attività di rapina, oltretutto, si dimostrano tutti molto capaci, dalle imprese a capitale privato, comprese le grandi cooperative, a quelle a capitale misto e/o controllate dallo Stato italiano fino all’imprenditoria mafiosa. Tutti insieme allegramente a spartirsi la torta. Poco importa se si distruggono ecosistemi unici nel loro genere, si inquinano, o si disseccano, falde acquifere importantissime, si distruggono colture centenarie, si fanno passare gasdotti in zone altamente sismiche e si pompa gas in sovrappressione negli stoccaggi, mettendo a repentaglio la vita di intere comunità.

A queste oligarchie ovviamente non frega niente dei pendolari costretti a utilizzare infrastrutture ormai decrepite e obsolete che avrebbero bisogno di profonde ristrutturazioni, come le migliaia di viadotti e ponti e come le decrepite reti ferroviarie locali disseminate sul territorio italiano. Non frega nulla se centinaia di migliaia di studenti sono costretti a sostare in edifici strutturalmente insicuri sia per quanto riguarda gli impianti che per la loro elevata vulnerabilità sismica.

È per questo che Alternativa Libertaria aderisce alla manifestazione del 23 Marzo, a Roma, contro le grandi opere inutili. Con l’auspicio che questa rinnovata consapevolezza delle comunità territoriali si trasformi in lotta sistematica contro la rapina dei beni collettivi da parte delle oligarchie capitalistiche ed in una diffusione sempre più ampia e sparsa di autogestione delle risorse collettive, sottraendole alla rapace avidità capitalista ed alla mala gestione dello Stato.

About Author

webmistress

webmistress

Related Articles

Ultimo aggiornamento 8/01/2020
Perché non destinare il tuo
5x1000 a Solidarietà Libertaria?
Per farlo, basta indicare nell'apposita riga del 730 o del modello UNICO il codice fiscale dell'associazione:
90015930416
Il ricavato sarà usato per sostenere progetti di editoria e solidarietà libertaria, anche internazionali, e per le attività dell' Archivio Franco Salomone
passa al sito web storico

Ultimi articoli

  • Andrò in prigione di nuovo – di Jonathan Pollack

    La prigione del campo di Ofer. Ai colleghi palestinesi non “capitano” le condizioni relativamente favorevoli dei tribunali israeliani. Sono passati quasi nove anni dall’ultima volta che sono stato incarcerato per

  • Arrestato Jonathan Pollack, attivista di Anarchici contro il Muro

    Lunedì 6 gennaio è stato arrestato  Jonathan Pollack,  attivista israeliano. Jonathan è stato uno dei primi refusenik e tra i fondatori di  Anarchici contro il muro. Era stato denunciato da

  • Nicoletta libera subito!

    Il 2019 si chiude con un atto inaccettabile ed inqualificabile come quello dell’arresto di Nicoletta Dosio, l’attivista No Tav condannata perchè durante una manifestazione in Val di Susa aveva aperto

  • RIPARTIRE DALLE LOTTE PER MIGLIORI CONDIZIONI DI VITA PER BATTERE RAZZISMO, FASCISMO, POPULISMO.

    Da sempre la politica parlamentare italiana ha riservato colpi di scena e sorprese, ma questa volta dobbiamo ammettere che il trasformismo espresso nell’ultima crisi governativa ha superato ogni previsione visto

  • Dichiarazione del rilancio del Coordinamento Anarchico Latino Americano (CALA)

    Pubblichiamo a seguire il comunicato delle nostre organizzazioni sorelle latinoamericane. Ricordiamo al pubblico italiano che l’especifismo è la denominazione dell’anarchismo latinoamericano, sviluppatosi autonomamente dalle lotte del sindacalismo rivoluzionario di inizio

  • Dalla stagione delle lotte operaie e studentesche alla strategia della tensione

    Sono passati 50 anni da quel 12 dicembre del 1969, quando a Milano in Piazza Fontana scoppiò una bomba nella Banca Nazionale dell’Agricoltura e fece una strage di vittime innocenti,

  • Eppur la nostra idea….

    La strage di Piazza Fontana arriva con alle spalle un decennio di lotte operaie e giovanili. Un decennio in cui la rabbia delle nuove generazioni operaie, costrette a spostarsi dal

  • La strage è di Stato

     Venerdì 12 dicembre 1969 il giorno della strage di Piazza Fontana. La notte del 15 dicembre l’assassinio di Pino Pinelli. Due date che segnarono in maniera indelebile la generazione che

  • Prima della bomba

    Una breve CRONOLOGIA di avvenimenti che precedono la strage e l’assassinio di Giuseppe Pinelli. 28-29-30 giugno 1960. Genova manifestazioni di protesta per impedire il congresso del Movimento Sociale Italiano, partito

  • Il foglio telematico di Alternativa Libertaria

    In questo numero parliamo di di Piazza Fontana,a 50 anni dalla strage. PER SCARICARLO  PER RICHIEDERLO   Correlati



 

Forum