Alternativa Libertaria_FdCA

25 aprile –  dalla Sicilia

 Liberiamoci dal fascismo

Liberiamoci dal capitalismo

Non crediamo che la storia si possa ripetere come una fotocopia, però da essa provengono esperienze e insegnamenti utili a comprendere il presente.

Il fascismo è stato una necessità storica del capitalismo per fronteggiare la marea montante delle classi oppresse che non si limitava a chiedere miglioramenti saltuari, ma desiderava un cambiamento rivoluzionario. Alla violenza istituzionale, esercitata con gli strumenti tradizionali (esercito, polizia, magistratura) fu affiancata una violenza politica che in breve simpadronì dello Stato e schiacciò la società sotto il tallone di ferro della dittatura.

Oggi non siamo di fronte ad una minaccia rivoluzionaria, ma il sistema è spaccato e la sua componente più retriva rispolvera il fascismo, il razzismo, lintegralismo cattolico, il sovranismo, per imporre lordine padronale e la precarizzazione del lavoro e della vita.

Anni di attacco liberista alle condizioni di sussistenza della popolazione, di svendita e tradimento delle sue maggiori conquiste, hanno finito per sfiancarla, lhanno disorientata e spinta con le spalle al muro, al punto da predisporla ad accettare false soluzioni allimpoverimento crescente, alla perdita di fiducia nei partiti ma soprattutto in se stessa.

Queste false soluzioni oggi sono propinate da un governo composto da due forze complementari: Lega e Movimento 5 Stelle, che fanno dellodio verso gli immigrati, i rom, i più deboli il loro cavallo di battaglia, sbandierando provvedimenti populisti rivelatisi solo propaganda e aria fritta. Eun governo che fomenta la guerra fra poveri, difende le grandi banche, gli interessi del militarismo nazionale e internazionale, la secolare oppressione della donna, i signori del cemento e della devastazione ambientale e, la cui politica, in quanto a corruzione, furto, demagogia, non si discosta da quella dei precedenti governi. Non esistono partiti verginineanche fra quelli allopposizione del governo Conte: sono tutti complici del capitale, nemici di quel popolo in nome di cui parlano.

Con la Legge Sicurezza, il governo smantella il sistema di accoglienza verso gli immigrati e si prepara a una forte repressione delle lotte sociali (dai pastori sardi ai lavoratori della logistica e dei trasporti, dagli operai delle fabbriche ai precari, ai movimenti territoriali), oltre a intervenire pesantemente contro chi occupa case e spazi abbandonati al degrado.

A supportare questa politica reazionaria ecco il neofascismo odierno, debitamente foraggiato da centrali internazionali e da cartelli locali; esso funge da forza di sfondamento sia sul piano ideologico che sul terreno pratico: nei quartieri aizza la gente contro i più deboli, sinsinua tra le tifoserie sportive, promuove iniziative socialiper accattivarsi simpatie da utilizzare come consenso a pratiche aggressive, maschiliste, razziste, e per far da supporto alle politiche governative di restaurazione dellordine dei padroni e del capitale nella società.

Stiamo assistendo ad un accerchiamento a tenaglia di ogni fermento progressista, libertario, internazionalista, di ogni pratica di rivendicazione di diritti, di ogni spazio di resistenza. La vicenda dei cinque studenti catanesi arrestati è sintomatica di quanto avviene: manette facili per gli antifascisti, impunità per i fascisti.

Noi anarchici crediamo che la cloaca da cui fuoriescono fascismo, populismo, sovranismo e razzismo può essere murata; ogni sincero antifascista deve fare la sua parte, metterci la faccia, alzare la voce, lavorare a costruire una resistenza quotidiana ai soprusi, al patriarcato, alle menzogne della propaganda di regime. Ma soprattutto riteniamo che la lotta al fascismo per essere coerente deve essere anche lotta contro il capitalismo, lo Stato e il principio di Autorità, da sempre incubatori di tutti i fascismi.

Assemblea Anarchica Palermitana

Federazione Anarchica Siciliana

 

 

 

About Author

webmistress

webmistress

Ultimo aggiornamento 21/05/2019
Perché non destinare il tuo
5x1000 a Solidarietà Libertaria?
Per farlo, basta indicare nell'apposita riga del 730 o del modello UNICO il codice fiscale dell'associazione:
90015930416
Il ricavato sarà usato per sostenere progetti di editoria e solidarietà libertaria, anche internazionali, e per le attività dell' Archivio Franco Salomone
passa al sito web storico

Ultimi articoli

  • Ecosocialismo: riformista o rivoluzionario, statalista o libertario?

    Ecosocialismo: riformista o rivoluzionario, statalista o libertario? L’idea di un “Green New Deal” è stata sollevata in risposta alla minaccia del clima e della catastrofe ecologica. Due di queste proposte

  • Il foglio telematico di Alternativa Libertaria

    In questo numero potete trovare: -Europa -Una possibile lettura della fase -il cappio e il  collo PER SCARICARLO Correlati

  • Europa

    Il 26 maggio i cittadini italiani voteranno per eleggere il nuovo parlamento europeo, e saranno chiamati alle urne 400 milioni di elettori europei. Diverse centinaia di candidati sono pronti a

  • Morire di lavoro

    Uscire di casa per andare al lavoro e non tornare più. E’ successo ancora, questa volta a Cremona, dove un operaio di 28 anni, Marco Balzarini, ha perso la vita

  • Buon Primo Maggio

    Correlati

  • Il foglio telematico di Alternativa Libertaria

    In questo numero potete trovare: -Appunti per un contrattacco -Antifascismo e fasciocapitalismo -L’antisionismo non è antisemitismo PER SCARICARLO Correlati

  • 25 aprile –  dalla Sicilia

     Liberiamoci dal fascismo Liberiamoci dal capitalismo Non crediamo che la storia si possa ripetere come una fotocopia, però da essa provengono esperienze e insegnamenti utili a comprendere il presente. Il

  • 25 aprile- dalle Marche

     Comunicato congiunto Altro che superato….l’antifascismo oggi come ieri per noi significa resistenza viscerale da parte degli sfruttati di sempre verso il cane da guardia di chi ci opprime. E se

  • ALCUNE RIFLESSIONI SULLA TRAGEDIA DI ŌTAUTAHI/ CHRISTCHURCH

    Il 15 marzo scorso due moschee in Nuova Zelanda sono state attaccate da un suprematista bianco armato con quattro armi da fuoco. 50 persone sono state uccise, altre 50 ferite.

  • Fasciocapitalismo e Antifascismo

    Può essere che il fascismo, pur moderando certi suoi aspetti troppo irritanti e che feriscono il sentimento umano, resti e si consolidi come strumento di coercizione violenta, come una spada



 

Newsletter

Forum