Alternativa Libertaria_FdCA

#Palestina Israele, report dalla lotta popolare luglio 2019

#Palestina Israele, report dalla lotta popolare luglio 2019

Bil’in, venerdì 26-07-19, 752° settimana di protesta non violenta contro l’occupazione, il muro di separazione e i coloni. Durante un caldo mezzogiorno estivo, 5 israeliani insieme agli anarchici contro il muro e un attivista internazionale, si sono uniti alla gente del villaggio. Si sono riuniti al bosco di querce Abu Lamun per marciare verso il cancello del muro cantando. Quando sono arrivati al cancello i soldati non c’erano. Dopo un po’ hanno marciato lungo il muro verso il punto di insediamento dei coloni per confrontarsi con loro. Mentre loro tentavano un confronto con i lontani coloni una macchina con i soldati è apparsa sulla collina dietro il cancello per monitorarli. Dopo aver espresso la loro opinione riguardo i coloni e i soldati sono tornati al villaggio.

Bil’in, venerdì 19 luglio 2019, 751° settimana di dimostrazione non violenta contro l’occupazione, il muro/recinzione di separazione e i coloni. Durante un caldo mezzogiorno d’estate 6 israeliani di Anarchici contro il muro, si sono uniti agli attivisti del villaggio per questa protesta pacifica. Ci siamo incontrati, al boschetto di querce Abu Lamun, per la dimostrazione marciando da lì verso il cancello del muro, cantando. Sulla collina dall’altra parte del muro abbiamo visto dei soldati che ci monitoravano; infatti quando siamo arrivati al cancello, nelle gabbie al di sopra di esso non c’erano i soldati. Loro non hanno risposto alle nostre chiamate e al nostro bussare…Dopo un po’ abbiamo iniziato a marciare lungo il muro cantando, fino al punto vicino all’insediamento per confrontarci con i coloni. Dopo aver avuto un confronto verbale a senso unico con i coloni e un soldato molto lontani, siamo tornati al villaggio.

Bil’in, venerdì 12 luglio 2019, 750° settimana di dimostrazione non violenta contro l’occupazione,il muro/recinzione di separazione e i coloni. Questo venerdì abbiamo espresso la nostra solidarietà nei confronti dell’attivista Yonatan Polak del movimento anarchico contro il muro, che è stato aggredito questa settimana a Tel-Aviv. Durante un caldo mezzogiorno d’estate 6 israeliani di Anarchici contro il muro, si sono uniti agli attivisti del villaggio per questa protesta pacifica. Ci siamo incontrati, al boschetto di querce Abu Lamun, per la dimostrazione marciando da lì verso il cancello del muro, cantando. Quando siamo arrivati al cancello i soldati erano già nelle gabbie al di sopra di esso e un drone ci monitorava dall’alto. Potevamo sentirli parlare con la postazione di comando remota mentre chiedevano cosa avrebbero dovuto fare di noi. Dopo un confronto verbale a senso unico con i soldati, abbiamo iniziato a marciare lungo il muro, cantando, verso il punto vicino all’insediamento per confrontarci con i coloni. Lì abbiamo avuto un altro confronto verbale con i coloni lontani da noi prima di ritornare al villaggio.

 

About Author

webmistress

webmistress

Related Articles

Ultimo aggiornamento 10/10/2019
Perché non destinare il tuo
5x1000 a Solidarietà Libertaria?
Per farlo, basta indicare nell'apposita riga del 730 o del modello UNICO il codice fiscale dell'associazione:
90015930416
Il ricavato sarà usato per sostenere progetti di editoria e solidarietà libertaria, anche internazionali, e per le attività dell' Archivio Franco Salomone
passa al sito web storico

Ultimi articoli



 

Newsletter

Forum