Alternativa Libertaria_FdCA

#Palestina Israele, report dalla lotta popolare agosto 2019

b'lin 9 agosto 2019

Bil’in, venerdì 23 agosto 2019, 756° settimana di protesta non violenta contro l’occupazione, il muro di separazione e i coloni.

In un caldo mezzogiorno d’estate, 5 israeliani insieme agli anarchici contro il muro e 8 attivisti internazionali si sono uniti alla popolazione del villaggio. Parte di loro si è incontrata al bosco di querce di Abu Lamun, marciando e cantando poi verso il cancello del muro, dove sono stati raggiunti dagli internazionalisti. Al loro arrivo al cancello i soldati non c’erano. Dopo una lunga conversazione al cancello; cantando hanno iniziato a marciare lungo il muro, cantando più forte vicino al punto d’insediamento dei coloni e cercando di ottenere un confronto. Dopo un po’ è arrivata un’ auto munita di sodati, che poi sono saliti sul muro per controllarci. Hanno iniziato uno scontro verbale durante il quale i soldati hanno lanciato granate sonore ,quando poi i manifestanti hanno iniziato ad allontanarsi, hanno aggiunto anche gas lacrimogeni.

 

Bil’in, venerdì 16 agosto 2019, 755° settimana di protesta non violenta contro l’occupazione , il muro di separazione e i coloni.

In un caldo mezzogiorno d’estate, 5 israeliani con gli anarchici contro il muro e 15 attivisti internazionali, si sono uniti alla popolazione del villaggio. Una parte di loro si è riunita al bosco di querce Abu Lamun e da lì ha marciato verso il cancello del muro cantando, accompagnati dagli internazionalisti. Quando sono arrivati al cancello i soldati sono saliti alle gabbie al di sopra di esso minacciandoli di arresto se fossero rimasti vicino al cancello … Dopo una lunga “comunicazione” con i soldati hanno marciato cantando lungo il muro, cantando più forte vicino al punto di insediamento dei coloni per cercare di avere un confronto con loro. Allo stesso tempo i soldati hanno marciato dall’ altra parte del cancello per proteggere i coloni , sempre lontani, fino a quando i manifestanti non sono tornati al villaggio.

 

Bil’in, venerdì 9 agosto 2019, 745° settimana di protesta non violenta contro l’occupazione, il muro di separazione e i coloni.

Durante un caldo mezzogiorno d’estate 5 israeliani, insieme agli Anarchici contro il muro e due attivisti internazionali, si sono uniti al popolo del villaggio. Si sono incontrati al bosco di querce Abu Lamun, e da lì hanno marciato cantando sino al cancello del muro. Al loro arrivo i soldati sono saliti alle gabbie sopra il cancello per controllare. Hanno continuato le comunicazioni con lo stesso soldato della scorsa settimana, che ha affermato il suo appoggio nei loro confronti, dicendo che avrebbe aperto il cancello per parlare faccia a faccia se avesse avuto la chiave… Dopo questa lunga comunicazione hanno ripreso a marciare, cantando, lungo il muro e cantando più forte vicino al punto di insediamento dei coloni, cercando un confronto prima di tornare al villaggio.

 

Related Articles

Ultimo aggiornamento 10/10/2019
Perché non destinare il tuo
5x1000 a Solidarietà Libertaria?
Per farlo, basta indicare nell'apposita riga del 730 o del modello UNICO il codice fiscale dell'associazione:
90015930416
Il ricavato sarà usato per sostenere progetti di editoria e solidarietà libertaria, anche internazionali, e per le attività dell' Archivio Franco Salomone
passa al sito web storico

Ultimi articoli



 

Newsletter

Forum