Alternativa Libertaria_FdCA

Decreto INsicurezza, i sindaci, la folla, i migranti in mare.

alternativa libertaria sicilia
Senza nessuna falsa illusione, ma profondamente attaccati con realismo alla fase attuale che vede crescere sempre più la deriva fascista e razzista, non possiamo che guardare con attenzione la presa di posizione di alcuni sindaci, con alla testa Orlando, contro la chiusura dei porti e il decreto sicurezza del governo attuale, mentre 49 esseri umani erano e sono in mare, bloccati a bordo di una nave a cui è stato negato, contrariamente ad ogni minimo criterio di rispetto della vita, l’ingresso in porto.
Se è vero che a Palermo, si incomincia a dire ”Non esistono stranieri, non esistono razze. Esiste solo una razza, la razza umana”, è anche vero che, troppo spesso, c’è chi replica: “Prima gli italiani, pulisci la città prima di pensare ai migranti”, oppure che “Prima dobbiamo pensare ai milioni di italiani poveri e disoccupati, difendendoli dai troppi reati commessi da immigrati clandestini, poi salveremo anche il resto del mondo” o ancora “È normale che l’assistenza sanitaria sia gratuita per qualsiasi clandestino?”.
Tutto questo dimostra la presa che ha sulla folla la paura del diverso, il disorientamento di classe, la retorica del fascismo.
Per noi militanti di AL/FdCA la lotta contro il criminale decreto sicurezza, non può essere fatta senza una corretta visione di classe, nel più ampio scenario delle lotte per il riscatto sociale, contro  tutte le forze politiche che hanno governato, unite a tutela degli  interessi dei padroni del capitale, che hanno bisogno di creare sempre più clandestini da ricattare sfruttare e rendere schiavi.
Abbiamo denunciato per tempo  tutte le politiche razziste e gli accordi infami di contenimento internazionale firmate dai governi precedenti,  ma nello stesso tempo, senza sconti nè deleghe a nessuno, riteniamo necessario ancora una volta impegnarci per la costruzione di percorsi unitari contro la sub cultura fascista, il razzismo, il potere dei padroni, e per fare questo abbiamo bisogno di ritrovare e far crescere il cammino per una nuova resistenza, che unisca ampi settori sociali.   Non solo cercare di tamponare il disastro umanitario che sta per riversarsi nelle nostre disgraziate periferie, ma continuare ad alzare la voce pretendendo il rispetto dei diritti fondamentali, come diciamo nel nostro ultimo comunicato sul decreto Insicurezza

About Author

webmistress

webmistress

Related Articles

Ultimo aggiornamento 11/09/2019
Perché non destinare il tuo
5x1000 a Solidarietà Libertaria?
Per farlo, basta indicare nell'apposita riga del 730 o del modello UNICO il codice fiscale dell'associazione:
90015930416
Il ricavato sarà usato per sostenere progetti di editoria e solidarietà libertaria, anche internazionali, e per le attività dell' Archivio Franco Salomone
passa al sito web storico

Ultimi articoli

  • Antropocene&Capitale

    Gli effetti a livello globale dell’inquinamento dovuto a scelte speculative e di interesse, ricadranno esclusivamente sulle classi più povere della popolazione. Gli effetti dei cambiamenti climatici saranno amplificati dalle differenze

  • La resistibile ascesa di Matteo Salvini

    L’attuale crisi di governo non è certo il frutto o la conseguenza di un forte movimento operaio e giovanile o di uno sviluppo reticolare di battaglie territoriali e sociali, ma

  • 9° Vetrina dell’editoria e delle culture anarchiche e libertarie

    Firenze 20-21-22 settembre 2019 TuscanyHall (ex Obihall)  Via Fabrizio de Andrè Concerti, teatri, video, mostre, cucina solidale. ingresso e spettacoli gratuiti il programma completo è consultabile sul sito dell’Ateneo Libertario Fiorentino

  • VIVA UN’AMAZZONIA LIBERA DALLE GRINFIE DEL CAPITALISMO E DELLO STATO!

      Durante il mese d’agosto la società brasiliana ed internazionale sono state sorprese dall’aumento del 50% del disboscamento e del 70% dei roghi (incendi pianificati, programmati e organizzati) nell’Amazzonia Legale.

  • Il grande bluff

    In certi momenti, che di solito sono i precursori dei grandi eventi storici, dei grandi trionfi dell’umanità, tutto sembra avanzare a un ritmo rapido, tutto respira forza: le intelligenze, i

  • #Palestina Israele, report dalla lotta popolare agosto 2019

    Bil’in, venerdì 23 agosto 2019, 756° settimana di protesta non violenta contro l’occupazione, il muro di separazione e i coloni. In un caldo mezzogiorno d’estate, 5 israeliani insieme agli anarchici

  • SOLIDARIETÀ A XM24 – A CHI RESISTE IN QUESTE ORE

    «Fùcur», disse ancora Bastiano, «come volete mai portare a compimento ciò che io vi lascio incompiuto?» Il drago bianco gli strizzò l’occhio dalla pupilla di rubino e rispose: «Con un

  • #Palestina Israele, report dalla lotta popolare luglio 2019

    Bil’in, venerdì 26-07-19, 752° settimana di protesta non violenta contro l’occupazione, il muro di separazione e i coloni. Durante un caldo mezzogiorno estivo, 5 israeliani insieme agli anarchici contro il

  • OLIMPIADI INFERNALI – Sport, devastazione e la maledizione dei grandi eventi

    L’annuncio dell’assegnazione delle Olimpiadi invernali del 2026 a Milano-Cortina sta raccogliendo plausi quasi unanimi dalla politica e dalla carta stampata. La solita prosopopea dell’opportunità mondiale, del rilancio del sistema paese

  • Un centro di gravità permanente

    Capitani coraggiosi e furbi contrabbandieri I commenti si sprecano sul risultato delle elezioni per il parlamento europeo. Poi, nei giorni a venire, si parlerà di nuovo del maltempo, sintomo di



 

Newsletter

Forum