Alternativa Libertaria_FdCA

Alternative Libertaire

nilepennimacronLittleMacron-Le Pen : l’alternativa è la lotta sociale

Macron-Le Pen : votare anti-FN ? astenersi? Rischio fascista o capitalismo ultraliberista? Tra questi due mali si può sempre scegliere il minore. Ma qualunque sarà il risultato, si opporrà al nuovo potere la resistenza dei lavoratori, delle lavoratrici e dell’intera  popolazione nella sua diversità per sperare di costruire un’altra società.

Come suo padre quindici fa, ma questa volta senza sorprese, Marine Le Pen accede al secondo turno delle elezioni presidenziali. Questo evento è solo la logica conseguenza della politica dei partiti di governo a partire dagli anni ’80.  Gestendo l’ultima crisi del sistema capitalista a colpi di austerity e di regali al padronato, perseguendo la costruzione di una Unione Europea al servizio del mercato, alimentando l’odio razziale e puntando il dito contro l’immigrazione e la minoranza musulmana, banalizzando lo stato di polizia come “stato di emergenza”, i politici di destra e di sinistra hanno srotolato un bel tappeto rosso per il Fronte Nazionale e per le idee di estrema destra.

Fillon, il candidato della Confindustria, della destra tradizionale e della borghesia reazionaria, braccato per settimane dagli imbrogli politico-familiari di cui certamente non ha il monopolio, è stato spazzato al primo turno a favore di Macron, candidato delle banche e delle oligarchie vincenti nella globalizzazione. Macron rappresenta una destra dal nuovo look, sostenitrice di un ultraliberismo disinibito che pretende di fare “la rivoluzione” distruggendo tutte le barriere che ostacolano l’appetito vorace del libero mercato. Beniamino dei media, Macron ha sedotto quelli che sia a destra che a sinistra sognano di “uberizzare” tutta la società.

Il vero argine alle idee dell’estrema destra

In questa situazione, ben consapevoli delle conseguenze che avrebbe per tutti i lavoratori, soprattutto per le donne, per gli immigrati, per i musulmani e per gli omosessuali, capiamo chi vuole, con tutti i mezzi e senza illusioni, evitare che Marine le Pen e il FN mettano le mani sull’apparato statale. Ma capiamo anche quelli che si rifiutano di prolungare la vita di questo sistema antidemocratico che ci priva della nostra capacità di agire. Pertanto Alternative Libertaire non darà indicazioni elettorali per il 7 maggio.

Ciò che è importante è ricordare e ripetere intorno a noi che il vero argine alle idee di estrema destra, si costruisce giorno dopo giorno nelle lotte collettive, nei luoghi di lavoro e di vita, nei nostri sindacati e nei nostri collettivi. Si tratta di fare nuove conquiste per l’uguaglianza sociale e territoriale che faranno nascere il desiderio di una società libera dal capitalismo, dal patriarcato ed dal razzismo.

Facciamo appello a non rassegnarsi ed a scendere in piazza, in particolare il 1 ° maggio in occasione della Giornata Internazionale dei Lavoratori per dire forte e chiaro che il vero cambiamento sociale arriverà solo dalle nostre lotte.

Alternative Libertaire – commissione relazioni internazionali

28 aprile 2017

(traduzione a cura di AL/fdca – Ufficio Relazioni Internazionali)

Related Articles

Ultimo aggiornamento 17/02/2018
Perché non destinare il tuo
5x1000 a Solidarietà Libertaria?
Per farlo, basta indicare nell'apposita riga del 730 o del modello UNICO il codice fiscale dell'associazione:
90015930416
Il ricavato sarà usato per sostenere progetti di editoria e solidarietà libertaria, anche internazionali, e per le attività dell' Archivio Franco Salomone
passa al sito web storico

Ultimi articoli

  • Tempo di elezioni di guerre e di lotta di classe.

    Le elezioni politiche del 4 marzo prossimo ci permettono di verificare gli scenari possibili di una catastrofe annunciata. Non emerge infatti dalle dichiarazioni, più o meno esilaranti, dei leader dei

  • SULLE QUESTIONI ETICHE E POLITICHE INERENTI LA FINE DELLA VITA

    Il tema delle fasi finali della vita oggi è diventato via via sempre più importante nel dibattito etico e politico sulle questioni di salute per due motivi principali. Il primo

  • Una scuola di classe per una società classista?

    Orrore e sconcerto, i licei classici romani e il nostro genovese tanto acclamato D’Oria, si fanno pubblicità affermando che, siccome nei loro licei il ceto degli studenti appartiene alla medio-alta

  • Il foglio telematico di Alternativa Libertaria

    In questo numero parliamo di antifascismo e di Kurdistan PER SCARICARLO PER RICHIEDERLO Correlati

  • Amazon 18 o le catene del presente

    I braccialetti brevettati da Amazon sono semplicemente l’evoluzione della specie. La tecnologia del capitale, all’opera, che riduce a codice a barre, riconoscimento di qualsiasi merce e prodotto, pure il/i lavoratori

  • Genova antifascista

    Oltre 5ooo persone hanno partecipato, sabato scorso, alla manifestazione convocata dall’assemblea antifascista cittadina in seguito al recente accoltellamento di un compagno da parte di soggetti di Casa Pound. La mancata

  • Marche: Violenza fascista

    Macerata è una città della profonda provincia italiana, come tutte le altre città d’Italia, e come anche le periferie di Milano, Roma, Torino, Napoli, etc. La profonda provincia dove facilmente

  • Afrin: la guerra degli Stati verrà sconfitta dalla guerra popolare

    Afrîn appartiene alla gente  di Afrîn. La gente che vive nel cantone di Afrîn è nata  in questa terra e vuole morire su di essa. Vivere lì non ha nulla

  • Ciao Donato

    Oggi 13 gennaio 2018 ci ha lasciati Donato Romito, segretario nazionale di Alternativa Libertaria e militante comunista anarchico. Maestro e sindacalista  ha fortemente inciso nella vita sociale e politica della

  • TERRORISTA E’ LO STATO – COMUNICATO SUL DOSSIER INTITOLATO “RAM”

    Argentina Il 27 dicembre è stato reso pubblico con mezzi ufficiali un rapporto di 180 pagine intitolato RAM, preparato dal Ministero della Sicurezza della Nazione in collaborazione con i governi provinciali di



 

Newsletter

Forum